Eta Beta, astrofisici a confronto

E’ stata una ottima esperienza quella di ieri mattina. Soprattutto, direi, una esperienza umana. Perché magari c’è questo, che vai con l’idea appena di prendere parte ad una trasmissione – per la cronaca, Eta Beta, condotta da Massimo Cerofolini su Radio Uno – e scopri quasi senza volerlo, che succede ben di più.  Perché essere lì, comunque, è ritrovarsi … Leggi tutto “Eta Beta, astrofisici a confronto”

Materiale organico interplanetario

Vi è piaciuto il mio Pesce d’Aprile? Non è tropo difficile imbastire una storia verosimile partendo da dati assolutamente corretti e congetture assai plausibili. Nel mondo della fantascienza (quella più seria) accade spesso. Per questo poi rimaniamo stupiti quando vediamo che molte idee provenienti da quel genere di letteratura vengono …

Continua a leggere …

The post Materiale organico interplanetario appeared first on Il Poliedrico Umberto Genovese

Il principio olografico dei buchi neri – La termodinamica

Può suonare strano a dirsi, ma tutta l’energia che vediamo e che muove l’Universo, dalla rotazione delle galassie ai quasar, dalle stelle alle cellule di tutti gli esseri viventi e perfino quella immagazzinata nelle pile del vostro gadget elettronico preferito è nato col Big Bang. È solo questione di diluizioni, …

Continua a leggere …

The post Il principio olografico dei buchi neri – La termodinamica appeared first on Il Poliedrico Umberto Genovese

Il principio olografico dei buchi neri – L’orizzonte degli eventi

Prima di scrivere questo pezzo ho fatto una scorsa dei risultati che restituiscono i motori di ricerca sul Principio Olografico, giusto per curiosità. Ne è uscito un quadro desolante; da chi suggerisce che siamo tutti ologrammi alla medicina quantistica (roba di ciarlatani creata per i beoti). Ben pochi hanno descritto …

Continua a leggere …

The post Il principio olografico dei buchi neri – L’orizzonte degli eventi appeared first on Il Poliedrico Umberto Genovese

luniverso-poetico

L’universo poetico

Vi sono parole intorno alle quali si possono dire cose sempre diverse, atteggiamenti e attitudini fondamentali, opzioni essenziali dello spettro delle possibilità umane. Parole cardine, intorno alle quali si possono far risplendere colori in maniera continuamente cangiante. Le parole sono importanti, ci avvertiva un saggio Nanni Moretti già diversi anni fa. Ne scelgo una, apparentemente … Leggi tutto “L’universo poetico”

Vera Rubin, la donna che portò alla luce la materia oscura

Lo scorso Natale è venuta a mancare all’età di 88 anni l’astrofisica Vera Rubin. Ai non addetti ai lavori il suo nome non dice molto, ma Vera Cooper Rubin (Rubin era il cognome acquisito dal marito Robert) non era altrettanto famosa quanto altri suoi colleghi, anche vincitori del Premio Nobel. …

Continua a leggere …

The post Vera Rubin, la donna che portò alla luce la materia oscura appeared first on Il Poliedrico Sabrina Masiero

Platone, le ombre e la scienza moderna.

Quando il luglio scorso terminai di illustrare per sommi capi l’energia oscura prevista nel modello \(\Lambda CDM\) accennai che anche altre teorie erano state suggerite per rimediare all’espansione accelerata dell’Universo e sull’esistenza dell’invisibile materia oscura. Mi riferisco alle teorie MOND (Modified Newtonian Dynamics), una classe di teorie che  propongono alcune modifiche …

Continua a leggere …

The post Platone, le ombre e la scienza moderna. appeared first on Il Poliedrico Umberto Genovese

L’espansione dell’Universo sta accelerando oppure serve un nuovo modello?

Questa è davvero la celebre domanda da un milione di dollari o, se preferite visto che siamo in Europa, un milione di euro. Non è davvero facile rispondere, solo le prossime ricerche ci potranno dire da quale parte guardare. Ma il progresso scientifico va avanti così, per tentativi ed errori. Fra …

Continua a leggere …

The post L’espansione dell’Universo sta accelerando oppure serve un nuovo modello? appeared first on Il Poliedrico Umberto Genovese

Onde gravitazionali, segno di una cosa grande

“Anche i segnali così deboli possono portare il segno di una cosa grande. ” E questa cosa grande è proprio il dialogo con un tu, con la natura, un dialogo che si riallaccia e si incentiva, con rinnovata fiducia. E’ il punto di partenza dell’astrofisico Marco Bersanelli nell’introdurre il bell’incontro sulle onde gravitazionali, che si è […]